Da corsista a meccanico di bici: la storia di Roberto…

Il corso Masterclass in meccanica ciclistica di Bikeitalia si dimostra sempre più come il corso più professionalizzante in Italia per quanto riguarda l’avviamento di una propria attività nel mondo delle bici. Un’altra attività imprenditoriale che ha come modello di business la bici è stata aperta dopo la partecipazione a questo corso: si tratta del negozio Bear’s Garage di Roberto Longo, aperto a San Giovanni in Persiceto Bologna. Andiamo a conoscere meglio Roberto e capire quali sono state le motivazioni che lo hanno portato a mettersi in gioco con un progetto imprenditoriale nel mondo delle bici e qual è la sua storia.

1) Cosa facevi prima di aprire la tua attività?
Prima di aprire la mia attività, lavoravo in un’azienda che produce attrezzatura meccanica per movimento terra, leader nel settore, ed ero in controllo qualità.

2) Cosa ti ha spinto a lasciare questo lavoro per avviare la tua officina?
Ciò che mi ha spinto a lasciare il lavoro che facevo è stata la voglia di non passare il resto della mia vita all’interno di un’azienda, dove ero costretto a fare ciò che non mi piaceva e appassionava.

3) Perché hai deciso di lanciarti proprio sulle biciclette?
Ho deciso di lanciarmi propio sulle biciclette perché sin da piccolo nel mio garage mi divertivo a smontare e a rimontare quelle che già possedevo. E inoltre perché è una meccanica molto curiosa ed interessante a mio parere.

4) Come hai strutturato la tua nuova attività?
La mia attività l’ho struttura principalmente sulla riparazione, assistenza e vendita di city bike, poiché nel paese dove abito io c’è un usanza della bicicletta come mezzo di trasporto molto forte.
Come arredamento ho utilizzato un arredamento in stile industriale moderno interamente disegnato da me, e poi fatto realizzare da un fabbro.

5) Il lavoro che farai nella tua nuova officina che impronta avrà?
Il lavorò che farò nella mia nuova officina sarà improntato sull’assistenza e la riparazione di city bike, senza escludere bici da corsa e MTB nel caso si presentasse il bisogno di intervenirci sopra anche perché sono due rami che mi appassionano molto.

6) In che misura ti è servito frequentare il corso Masterclass di Bikeitalia?
Partecipare al corso Masterclass è stato di fondamentale importanza, perché mi ha dato modo di approfondire tutti gli argomenti riguardanti la bicicletta, dalla A alla Z, e non solo… perché avendo trattato anche la parte organizzativa per chi come me vuole aprire un’attività, è servito a far chiarezza su moltissimi punti fondamentali. Senza il Masterclass non mi sarei sentito pronto nell’avviare l’attività che ho ora!!  Assolutamente.

7) Quali sono le tue prospettive per il futuro, più o meno prossimo?
Le mie prospettive per il futuro sono quelle di appassionarmi ancora di più al lavoro che ho iniziato, iniziando tutte le mattine con il sorriso perché consapevole del fatto che faccio il lavoro più bello che si possa fare!

Se, come Roberto, volete aprire un vostro negozio di bici, noi di Bikeitalia abbiamo creato il corso Masterclass in meccanica ciclistica: si tratta di 7 giorni di lezione di cui 6 sulla meccanica e 1 specifico sul business. Dal 2015 abbiamo realizzato 20 corsi Masterclass e il 33% dei partecipanti ha avviato una sua attività entro i 6 mesi da corso. Scopri di più guardando il video:

Foto di; Francesco Longo

Articoloda; https://www.bikeitalia.it

Speed Demon contro “tutti”…..

Si è conclusa la settimana più veloce del 2019 sulla salina del Bonneville, causa le piogge dei primi giorni della speed week gli organizzatori hanno spostato le piste ogni notte in cerca di tracciati veloci e sicuri superando la prova in modo eccellente confermando l’ efficienza della S.C.T.A Nonostante le condizioni difficili l’ evento si è concluso e anche per questo 2019 abbiamo Piloti veloci che continuano a frantumare world records e personali.

Presente al via anche “Speed Demon “715” uno streamliner dorato e veloce noto alla salina di Bonneville, guidato dal velocissimo George Poteet. Sicuramente Pilota di grande esperienza conosce molto bene le insidie del sale e giovedì mattina nonostante pozze d’ acqua e croste instabili, si è “lanciato” con lo Speed Demon raggiungendo la velocità record di 369,533 mph per noi “591,252 Km/h” ripetendo per l’ ottava volta questo primato. Dal 1949 la rivista Hot Rod assegna al pilota più veloce della Speed Week il trofeo “Hot Rod Magazine Trophy” che Poteet ha condiviso con i Membri del suo team che si sono confermati eccezionalmente competenti ed efficienti.

Poteet si è congratulato con il presidente Mr. Bill Lattin e tutti i membri della S.C.T.A. per il grande lavoro e gli sforzi fatti per garantire lo svolgimento della Speed Week 2019 e torna nella sua Memphis con una nuova storia da raccontare perché……….

……….. Ci sono luoghi dove i sogni diventano Realtà.

Bear”34

Foto da; Google.com

 

 

Dragstalgia 2019…..

Santa Pod Raceway UK, per gli appassionati del Dragster un vero tempio della velocità bruciante. Sito a Nord di Londra, ospita i piloti più scattanti d’ Europa in un week end dal’ asfalto bollente. In calendario dal 12 al 14 Luglio 2019, al Santa Pod è tutto pronto per un evento fantastico a partire dal nome “Dragstalgia 2019”. Qui Auto, Hot Rod, Dragster e Moto si danno battaglia sul filo dei centesimi di secondo per quello spazio di 400 metri che vale come un volo sulla luna. In questa cornice un’ organizzazione impeccabile porta tutti i partecipanti in una sorta di “disneyland” ad alto contenuto di ottani.

Con sessioni valide per il Championship Drag Racing e  Run What Ya Brung tutti in fila sullo streep con lanci regolari e divisi per categorie mettendo in evidenza tempi di reazione e di percorrenza. Sulla drag streep ogni elemento del team ha un ruolo ben preciso e la valutazione riguarda tutti, in effetti sono previsti premi ai team più efficienti, più “eleganti”, il mezzo più cool oltre che ai risultati legati al’ albero di natale che con le sue luci intermittenti fa salire le vibrazioni fino al’ esplosione legata alla luce verde.

Con il segnale verde i piloti partono come palle di cannone e senza respirare arrivano alla fine dei 400 metri ove il tabellone da risposta alla loro performance, spesso si accende sotto i 10 secondi. A rappresentare l’ Italia, l’ Amico del Bears Garage Luca Govoni da Massa Finalese (Mo) lancerà il suo Slingshot dal nome The Earthquake sui 400 metri più caldi di questo Week End. Assistito dalla competente ed affidabile Simona anche quest’ anno non vuole mancare a questo appuntamento. Come raccontato più volte da Luca, questo evento è un tuffo in un’ epoca ormai tramontata, un contest per Hot Rod, Concerti Live nelle serate da passare con gli Amici dei Box e con gli amanti del Vintage che con chicche trovate nei mercatini allestiti sperano di ricevere il premio dedicato a chi meglio esprime il periodo dagli anni “40.

A Luca un grande Good Luck !!! e tanto gas da dare come lui sa fare fino in fondo.

Con foto da http://www.santapod.co.uk un piccolo assaggio di questo evento che magari mettete in calendario per il 2020, sicuramente Luca sarà della partita.

Bear”34